Ognuno di noi ha il suo posto preferito.
Un luogo dove si sente a proprio agio, una stanza sacra,una angolo della casa, un nascondiglio segreto.
Uno spazio assolutamente personale ed inviolabile, al riparo dal tempo, dalle preoccupazioni a dalle piccole ansie quotidiane.

Un pensatoio arredato di idee, oggetti e ricordi, tutti casualmente ordinati, ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa, secondo una logica irrazionale, secondo le leggi di quell'ordinatissimo disordine che è il nostro caos...e guai a chi ci sposta le cose, a chi vuole razionalizzare, a chi mette ordine e distrugge quell'incanto fatato fatto di ricordi e sensazioni, di idee e di forme, di tranquillità ed emozioni nostre.

Così è sempre stata la macchina dei nostri sogni!! Non solo un'automobile ma un luogo dove rifugiarsi, dove il tempo passava lento, molto più lento, e dove le tradizioni, quelle vere, e le emozioni, quelle sane, vivevano indisturbate da tutto e da tutti.

Un piccolo paradiso arredato di incongruenze, dove anche le scomodità, le imperfezioni e le difficoltà avevano un loro posto preciso. C'erano perché ci dovevano essere, erano lì per proteggerci dalla moda, dall'invasione dell'elettronica, dall'avvento di quel futuro fatto di nuove linee, di nuovi lussi e di infausta praticità...senz'altro più facile da vivere praticamente, ma difficile da digerire per delle anime appassionate che sulla tavola cercano emozioni forti, tradizioni vere e valori genuini: quelli della storia di automobili che hanno vissuto di lente evoluzioni e non di rivoluzioni violente. La “Mini” alla quale dedichiamo questo sito è senz'altro una di quelle!!!

Il concetto che cerchiamo di trasmettere ovviamente è rivolto a tutte le auto che per ognuno di noi hanno significato qualcosa...che suscitano ricordi legati alla nostra infanzia o alla nostra famiglia, ricordi che hanno radici lontane o semplicemente dei sogni che portiamo dentro da tempo e non abbiamo mai avuto il tempo o l'occasione di realizzare.
Forse non è questo lo spirito giusto per esprimere il significato che vorremmo conferire a questo tipo di auto....forse non è il migliore...ma è il nostro. Proprio per gridare il concetto, che non esiste un'auto ideale, ma esiste un'ideale della nostra auto...quella che vorremmo costruire a nostro piacimento, con i nostri colori, con i nostri tessuti, e con i nostri materiali....proprio con la stessa fantasia con la quale un bambino costruisce il suo castello di sabbia, aggiungendo del “suo” ogni volta che l'immaginazione gli indica la strada!

VanityAuto rappresenta il desiderio di indicare proprio quella strada, sulla quale mettersi alla guida dell'auto dei nostri sogni...quella che evidenzia il nostro stile, la nostra personalità, indipendentemente dal valore effettivo del mezzo.
La nostra filosofia è incarnata a pieno da questo splendido esemplare anglosassone, una macchina divenuta storica per l'esercizio stilistico di curve e linee che si incontrano in un armonioso ed elegante design. Piccola utilitaria capace di emozionare chiunque faccia andare i suoi scarsi 70 cavalli spinti da una meccanica essenziale e inossidabile nel corso di oltre 40 anni di produzione. Ed ecco che spinta ad alte velocità mostra una inspiegabile tenuta di strada che ne fa una macchina sportiva, giovane, attuale. Un esemplare bizzarro di auto che lascia spazio alla fantasia di chi desidera una macchina costruita su misura con ampie possibilità di personalizzazione.
A questo punto la nostra auto non è più solo un mezzo che ci porta sul posto di lavoro o al supermercato ma diventa la materializzazione di una passione, un oggetto di culto da custodire gelosamente rispettandone il prestigio.

 

Questo è!!!

THE MAN BEHIND

© 2013 by Scuderia VanityAuto. No animals were harmed in the making of this site.

  • w-facebook
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now